19 Ottobre 2017
[]

storia e borghi - Casaglia
percorso: Home > storia e borghi

Casaglia

E costituita da varie case coloniche sparse, il cui nucleo più importante presenta edifici di notevole interesse archittetonico ed urbanistico (foto).
Si tratta di una piazza su cui si affaccia la Chiesa (con interessanti affreschi ottocenteschi) ed un edificio merlato e turrito, che rammenta lantico castello mentre a levante, si trova la fattoria, una maestosa villa residenziale del secolo scorso, in stile neoclassico. Casaglia con lantica Pieve di San Giovanni Battista, fu uno dei castelli compresi nel privilegio che Arrigo VI, nel 1186, accordò a Ildebrando Pannochieschi, Vescovo di Volterra. I ruderi riattati dal castello si trovano in cima ad una collina alla destra del fiume Cecina. E quella Casaglia che viene nominata quale estremo confine dellantico perimetro del territorio pisano, al quale governo i terrazzani delle campagne si ribellarono nel 1345.
Il popolo di Casaglia faceva parte del castello di Strido fino alla legge leopoldina sul regolamento amministrativo delle comunità del Granducato.
Casaglia intorno al 1700, pervenne alla famiglia Espinassi-Moratti che lha sempre conservata.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]