20 Gennaio 2018
[]

Abbruciare i residui vegetali

21-02-2011 16:44 - Comunicati Polizia Municipale
Riportiamo di seguito alcune utili norme circa l´abbruciamento di residui vegetali: (dal sito della Regione Toscana)

Gli abbruciamenti di residui vegetali sono consentiti alle seguenti condizioni:

che le operazioni riguardino esclusivamente i residui lignocellulosici provenienti da tagli boschivi, interventi colturali, interventi fitosanitari, di potatura, ripulitura o da altri interventi agricoli e forestali;
che il rilascio, la triturazione, l´abbruciamento siano effettuati entro 250 metri dal luogo di produzione del materiale lignocellulosico;
che il materiale triturato e le ceneri siano reimpiegate nel ciclo colturale come sostanze concimanti o ammendanti tramite distribuzione
e lo spessore del materiale distribuito non superi i 15 cm. nel caso di triturazione e i 5 cm. nel caso di ceneri. La formazione di cumuli è consentita per il tempo strettamente necessario al reimpiego.

Fonte: Regione Toscana

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]