17 Ottobre 2019
[]

PSR 2014-2020 Programma di Sviluppo Rurale - GAL Etruria
percorso: Home

Bandi - Gal Etruria finanziati per il Comune di Montecatini V.C.

Finalità e obbiettivi
Il presente bando viene emanato per dare attuazione all’operazione denominata “7.4.2 Servizi
commerciali in aree rurali” in base all’art. 20 paragrafo 3 del Reg. (UE) n. 1305/2013 ed è stato elaborato in coerenza con: con: le norme unionali, il “Programma di Sviluppo Rurale della Toscana” versione 5.1 approvato con DGRT n. 1381 dell’11 dicembre 2017, la Strategia di Sviluppo Locale (di seguito SSL) del GAL Etruria (di seguito GAL) approvata con DGR 1243 del 5 dicembre 2016 e smi, le Disposizioni comuni
per l’attuazione delle misure ad investimento” approvate con Decreto del Direttore ARTEA n. 65 del 15 giugno 2018 e smi (di seguito Disposizioni Comuni) e il Decreto Regione Toscana n. 17547 del 30 novembre 2017 che approva i criteri di selezione predisposti dal GAL Etruria.
L'analisi del PSR della Regione Toscana 2014-2020 evidenzia come nelle zone rurali la spesa pro-capite
per servizi culturali e ricreativi sia inferiore rispetto alle altre zone della regione, indicando una peggiore qualità della vita in alcune aree rurali. La Regione sostiene l'aggregazione e la messa in rete dei piccoli negozi di vicinato (Centri Commerciali Naturali) per rilanciare la loro attività o comunque garantirne la loro sopravvivenza, attraverso contributi agli enti locali per il miglioramento e la risistemazione delle aree urbane dove viene svolta l'attività commerciale. Nel contesto delle aree rurali il sostegno alle operazioni relative ai CCN svolge anche la funzione di garantire servizi alla popolazione.
Attraverso il presente bando sono concessi contributi in conto capitale a copertura dei costi sostenuti per
l’esecuzione di investimenti materiali e immateriali volti a soddisfare i seguenti fabbisogni:
- fabbisogni del PSR della Regione Toscana 2014-2020 (n.16) "miglioramento del potenziale di sviluppo
endogeno delle zone rurali e incremento della fruibilità dei servizi alla popolazione" e (n.8)
"migliorare le opportunità per l'occupazione femminile nelle aziende agricole e nei territori rurali", contribuendo prioritariamente alla focus area 6(b) "stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali";
- fabbisogno (b) della SSL del GAL Etruria "potenziare l’attrattività dei luoghi per il consolidamento
della competitività territoriale a beneficio delle attività economiche considerate, in ambito rurale,
veri e propri presidi di servizio alla popolazione attraverso il miglioramento dell’accessibilità e della fruibilità delle stesse, facendo leva sulle qualità identitarie”
Il presente bando viene emanato per dare attuazione all’operazione denominata “7.6.2 - Riqualificazione
e valorizzazione del patrimonio culturale” in base all’art. 20 paragrafo 3 del Reg. (UE) n. 1305/2013 ed è
stato elaborato in coerenza con: le norme unionali, il “Programma di Sviluppo Rurale della Toscana”
versione 5.1 approvato con DGRT n. 1381 dell’11 dicembre 2017, la Strategia di Sviluppo Locale (di seguito
SSL) del GAL Etruria (di seguito GAL) approvata con DGR 1243 del 5 dicembre 2016 e smi, le Disposizioni
comuni per l’attuazione delle misure ad investimento” approvate con Decreto del Direttore ARTEA n. 65 del 15 giugno 2018 e s.m.i (di seguito Disposizioni Comuni) e il Decreto Regione Toscana n. 17547 del 30 novembre 2017 che approva i criteri di selezione predisposti dal GAL Etruria.

Pertanto attraverso il presente bando sono concessi contributi in conto capitale a copertura dei costi
sostenuti per l’esecuzione di investimenti materiali e immateriali volti a:
- soddisfare i fabbisogni del PSR della Regione Toscana 2014-2020 (n.16) "miglioramento del
potenziale di sviluppo endogeno delle zone rurali e incremento della fruibilità dei servizi alla
popolazione" e (n.8) "migliorare le opportunità per l'occupazione femminile nelle aziende agricole e
nei territori rurali", contribuendo prioritariamente alla focus area 6(b) "stimolare lo sviluppo locale
nelle zone rurali";
- Soddisfare il fabbisogno (c) della SSL del GAL Etruria "recuperare, riqualificare e valorizzare il
patrimonio culturale materiale e immateriale (storico, architettonico, paesaggistico,
demoetnoantropologico) rafforzandone il valore identitario per il territorio", e il fabbisogno (a)
"potenziare l'attrattività dei luoghi di residenza facendo leva sulle qualità identitarie per il
miglioramento della qualità della vita della popolazione rurale"
Finalità e obiettivi
Il presente bando viene emanato per dare attuazione all’operazione denominata “7.6.1 – Sviluppo e
Rinnovamento dei Villaggi” in base all’art. 20 paragrafo 3 del Reg. (UE) n. 1305/2013 ed è stato elaborato in coerenza con: le norme unionali, il “Programma di Sviluppo Rurale della Toscana” versione 5.1 approvato con DGRT n. 1381 dell’11 dicembre 2017, la Strategia di Sviluppo Locale (di seguito SSL) del GAL Etruria (di seguito GAL) approvata con DGR 1243 del 5 dicembre 2016 e smi, le “Disposizioni comuni
per l’attuazione delle misure ad investimento” approvate con Decreto del Direttore ARTEA n. 127 del 18 ottobre 2017 (di seguito “Disposizioni Comuni”) e il Decreto Regione Toscana n. 17547 del 30 novembre 2017 che approva i criteri di selezione predisposti dal GAL Etruria.
Attraverso il presente bando sono concessi contributi in conto capitale a copertura dei costi sostenuti per
l’esecuzione di investimenti materiali e immateriali volti a soddisfare i seguenti fabbisogni:
- fabbisogno (n.16) del PSR della Regione Toscana 2014-2020 "miglioramento del potenziale di
sviluppo endogeno delle zone rurali e incremento della fruibilità dei servizi alla popolazione", contribuendo prioritariamente alla focus area 6(b) "stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali";
- fabbisogno (a) della SSL del GAL Etruria: "potenziamento dell'attrattività degli insediamenti abitativi attraverso la riqualificazione urbana, l'allestimento di spazi pubblici servizio valorizzando le risorse e le identità locali quali elementi determinanti per il miglioramento della qualità della vita della popolazione rurale e il consolidamento della competitività territoriale".
Finalità e obiettivi
Il presente bando viene emanato per dare attuazione alla sottomisura denominata “7.5 - Infrastrutture
ricreative pubbliche, centri di informazione turistica e infrastrutture turistiche di piccola scala” in base all’art. 20 paragrafo 3 del Reg. (UE) n. 1305/2013 ed è stato elaborato in coerenza con: le norme unionali, il “Programma di Sviluppo Rurale della Toscana” versione 5.1 approvato con DGRT n. 1381 dell’11 dicembre 2017, la Strategia di Sviluppo Locale (di seguito SSL) del GAL Etruria (di seguito GAL) approvata
con DGR 1243 del 5 dicembre 2016 e smi, le “Disposizioni comuni per l’attuazione delle misure ad investimento” approvate con Decreto del Direttore ARTEA n. 127 del 18 ottobre 2017 (di seguito “Disposizioni Comuni”) e il Decreto Regione Toscana n. 17547 del 30 novembre 2017 che approva i criteri di selezione predisposti dal GAL Etruria.
Attraverso il presente bando sono concessi contributi in conto capitale a copertura dei costi sostenuti per
l’esecuzione di investimenti materiali e immateriali volti a soddisfare i seguenti fabbisogni:
- fabbisogno del PSR della Regione Toscana 2014-2020 (n.16) "miglioramento del potenziale di sviluppo
endogeno delle zone rurali e incremento della fruibilità dei servizi alla popolazione contribuendo prioritariamente alla focus area 6(b) "stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali";
- al fabbisogno (d) "potenziamento della conoscenza e della fruibilità del patrimonio naturale e culturale attraverso la realizzazione di infrastrutture ricreative pubbliche, centri di informazione turistica e
infrastrutture turistiche di piccola scala" e conseguentemente al fabbisogno.
EVENTI PUBBLICI ECC...

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio