27 Settembre 2020
[]
news
percorso: Home > news > News Generiche

manovra finanziaria e ticket

22-08-2011 13:07 - News Generiche
Trasmettiamo di seguito la lettera che l´assessore regionale Daniela Scaramuccia ha predisposto per gli utenti toscani unite alle indicazioni della Regione Toscana in relazione all´oggetto:

Gentile Cittadino,
utente del Servizio Sanitario Regionale Toscano,
la normativa nazionale (L.111/2011) ha disposto la Sua compartecipazione alla spesa sanitaria prevedendo un ticket aggiuntivo di € 10 a ricetta.
La Giunta Regionale Toscana, obbligata a rispettare la legge nazionale, ha tuttavia avviato una scelta finalizzata a salvaguardare criteri di equità, e preservare gli utenti che richiedono maggior tutela.
Da oggi pertanto Le sarà richiesto un contributo aggiuntivo minimo nelle Farmacie per l´acquisto di farmaci e negli Ambulatori specialistici per le visite, le prestazioni radiologiche,
gli esami di laboratorio e la diagnostica strumentale.
Di seguito troverà le necessarie informazioni e i riferimenti per eventuali ulteriori
chiarimenti.

Assessore Diritto alla Salute
Daniela Scaramuccia

Il ticket aggiuntivo è proporzionato:
a) al reddito familiare fiscale, come risultante nella dichiarazione dei redditi. Esso è
costituito dal cumulo dei redditi del dichiarante, del coniuge e dei familiari a carico. Il
reddito, autocertificato dal cittadino, sarà oggetto di accertamento. L´eventuale evasione
del ticket su dichiarazione non vera comporta il recupero degli importi non pagati per le
prestazioni erogate e la trasmissione degli atti all´autorità giudiziaria per l´applicazione delle sanzioni previste o in alternativa
b) all´indicatore ISEE se posseduto. L´attestazione dovrà essere esibita.
Durante questa prima fase di applicazione i due parametri (il reddito autocertificato o l´attestazione ISEE) sono alternativi e rapportati alle medesime fasce economiche sotto indicate.

SPECIALISTICA AMBULATORIALE:
TICKET AGGIUNTIVO SU RICETTE

Sono esclusi dal pagamento del ticket aggiuntivo:
 gli assistiti con reddito familiare fiscale inferiore a € 36.151,98
 le ricette relative a prestazioni specialistiche di importo complessivo non superiore a € 10
 gli assistiti già esenti per le prestazioni specialistiche
ticket aggiuntivo per ricette di :
tutte leprestazioni escluso RMN e TAC RMN e TAC

Fasce economiche:
autocertificazione o attestazione ISEE

€ 5 € 10 € 36.151,98 - € 70.000
€ 10 € 24 € 70.001 - € 100.000
€ 15 € 34 oltre € 100.000

ASSISTENZA FARMACEUTICA: TICKET SUI FARMACI IN CONVENZIONE
Sono esenti dal pagamento del ticket sui farmaci

 gli assistiti con reddito familiare fiscale inferiore a € 36.151,98
 gli invalidi di guerra titolari di pensione vitalizia
 gli invalidi per servizio
• gli invalidi civili al 100% e i grandi invalidi per lavoro
• i danneggiati da vaccinazione obbligatoria, trasfusioni, somministrazione di emoderivati,
limitatamente alle prestazioni necessarie per la cura delle patologie previste dalla legge 210/1992
• le vittime del terrorismo e della criminalità organizzata e familiari
• i ciechi e i sordomuti
• Gli ex deportati da campi di sterminio titolari di pensione vitalizia
• Gli infortunati sul lavoro per il periodo dell´infortunio e per le patologie direttamente connesse
purché indicato sulla ricetta
• I disoccupati iscritti agli elenchi anagrafici dei Centri per l´impiego e i familiari a carico
• I lavoratori in mobilità e i familiari a carico
• I lavoratori in cassa integrazione straordinaria e i familiari a carico
• I lavoratori in cassa integrazione "in deroga"
• gli assistiti affetti da patologia cronica e invalidante individuate dai Decreti del Ministero della
Sanità 329/1999 e 296/2001 e i pazienti affetti da malattie rare individuate dal Decreto del Ministero della Sanità 279/2001 per i farmaci correlati alla patologia di esenzione; la valutazione è
rimessa al medico prescrittore.
NB: l´esenzione per patologia dovrà essere certificata dal medico prescrittore. In caso di assenza di tale indicazione, il ticket sarà dovuto in relazione alla fascia economica di appartenenza.

Quota per confezione
Fasce economiche:
autocertificazione o attestazione ISEE
€ 1 fino ad un massimo
di € 2 per ricetta
€ 36.151,98 - € 70.000
€ 2 fino ad un massimo
di € 4 per ricetta € 70.001 - € 100.000
€ 3 fino ad un massimo
di € 6 per ricetta
oltre € 100.000

PRONTO SOCCORSO
Sono esenti dal pagamento del ticket per le prestazioni erogate al Pronto Soccorso
 tutti gli assistiti esenti dalla partecipazione alla spesa per le prestazioni di specialistica ambulatoriale
 i ragazzi di età inferiore a 14 anni,
 gli utenti dimessi dal Pronto Soccorso con codice di priorità bianco ed azzurro ma per situazioni correlate a: avvelenamenti acuti, traumatismi (che esitino in sutura o immobilizzazione),
necessità di un breve periodo di osservazione nell´area di P.S. o comunque all´interno della struttura ospedaliera.

Per le situazioni ritenute non gravi, classificate in Pronto Soccorso con codice di priorità bianco o azzurro, è previsto il pagamento di un ticket pari ad un importo
massimo di € 50 (€ 25 per accesso + € 25 per prestazioni diagnostico strumentali).
Queste prime indicazioni potranno nel tempo subire modifiche per assicurare la sempre maggiore equità e garantire comunque il recupero di risorse nella misura indicata dalla normativa nazionale.
Il Sistema Sanitario Toscano nell´assicurare il mantenimento dell´impegno affinché i servizi e le cure siano adeguati per qualità ed accessibilità a tutti, confida sulla collaborazione da parte dei cittadini per il rispetto delle regole di compartecipazione stabilite e vigenti.
Tutti gli operatori del Servizio Sanitario Regionale assicurano la loro disponibilità ed il loro supporto per ogni ulteriore Sua necessità informativa.
La Regione Toscana riceve le Sue indicazioni e suggerimenti ed i Suoi quesiti o reclami ai seguente recapiti:

n. 055/4385901 - Posta elettronica ticket.sanita@regione.toscana.it

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio